Storia

L’Associazione Bancaria Sammarinese è stata costituita il 5 dicembre 2002, giuridicamente riconosciuta con decreto del Commissario della Legge del successivo 6 febbraio 2003 (decreto registrato in data 13 febbraio 2003 al n. 1856) ed iscritta al Registro Generale delle Associazioni presso il Tribunale di San Marino al n. 163.

L’Associazione annovera tra le proprie Associate le banche ed i gruppi bancari operanti sul territorio sammarinese e, sin dall’avvio della propria attività, si è dotata di una struttura organizzativa interna funzionale al perseguimento dei propri scopi statutari, anche ricorrendo al prezioso contributo mutualistico apportato dalle banche aderenti nell’ambito degli Organismi deliberanti e tecnico-consultivi costituiti.

Per affrontare al meglio le evoluzioni del settore bancario e finanziario, sostenerne lo sviluppo, supportarlo nel percorso di adesione agli standard internazionali e di riorganizzazione, anche in chiave internazionale, l’Associazione ha avviato un canale di dialogo diretto con le Istituzioni e le Autorità ed ha intessuto una rete di contatti con gli Stakeholders del territorio e, più di recente, con le omologhe Associazioni estere grazie ai canali privilegiati offerti dal network della Federazione Bancaria Europea alla quale aderisce, in qualità di membro associato, dal maggio 2014.

In particolare, l’Associazione ha offerto il proprio contributo tecnico alle Istituzioni ed alle Autorità sammarinesi, sia per quanto riguarda la normativa di settore in produzione, sia facendosi carico di iniziative progettuali di più ampio respiro quali, ad esempio, “Titano 2018”, e “Progetto NPL”, presentati nell’ambito di eventi dedicati che hanno avuto luogo, rispettivamente, nel dicembre 2012 e nel marzo 2017.

Parimenti, per sostenere una piena integrazione delle banche sammarinesi nel Sistema dei pagamenti europeo, l’Associazione ha partecipato attivamente al processo di adesione al SEPA e, per il tramite del proprio rappresentante in seno alla Costituency di riferimento, prende parte ai lavori dello Scheme Management Board dell’European Payments Council sin dal 2014.

Venendo all’oggi, l’Associazione sta proseguendo nella ricerca di strategie di sviluppo tailor made che, anche attraverso il potenziamento dell’operatività on-line e l’esplorazione della frontiera del fintech, consentano agli operatori bancari sammarinesi di competere sui mercati internazionali; mercati ai quali auspica che i soggetti autorizzati domestici possano avere accesso quanto prima possibile, sia per il tramite della sottoscrizione di specifici Accordi a livello di Autorità di Vigilanza, sia a seguito della sottoscrizione dell’Accordo di Associazione all’UE, per i quali si propone in veste di facilitatore tecnico-istituzionale.

TITANO 2018

San Marino, 27 febbraio 2018
Dall’esigenza di produrre uno studio finalizzato alla riorganizzazione del sistema finanziario sammarinese – sia per rafforzarlo nel suo complesso, sia…
Scopri di più

Progetto NPL

San Marino, 27 giugno 2018
Il progetto costituisce un contributo concreto ed operativo per la risoluzione della problematica degli NPL, coerente con le indicazioni del…
Scopri di più

Linee D’Azione

San Marino, 2 luglio 2018
L’Associazione Bancaria Sammarinese intende perciò essere protagonista del percorso di riforma del sistema bancario, che è fondamentale per la prosperità…
Scopri di più